Risotto all'arancia e rosmarino

Beh...sono sapori e profumi che a prima vista possono apparire contrastanti...ma......

 

Soffriggete uno scalogno, cuocete il risotto come al solito, con acqua calda salata come "brodo"...usare brodi vegetali o peggio ancora di carne, potrebbe rovinare il delicato equilibrio del piatto...

A metà cottura spremete un'arancia (per due persone) e a parte fate scaldare dell'olio di oliva (scaldare...non friggere mi raccomando...) con un rametto di rosmarino...che butterete via prima di aggiungere  quest'olio insaporito, alla fine della cottura del riso, nel risotto stesso, insieme alla scorza grattuggiata dell'arancia, che decorerà il piatto...anche qui, mi raccomando, non grattuggiate la parte bianca, ben più amara...

 

I soliti "pepe bianco e burro quanto basta" per mantecare...

 

E ora, godetevi questo sapore inaspettato : arancia e rosmarino...erba aromatica e agrumi, contrasti, piacevoli ed evocativi...

Riso fagioli rossi e spezie

Fate bollire il riso integrale... poi in padella, a parte, scaldate una scatola di fagioli rossi in scatola, quelli con quella specie di melassa semidolce, un filo di olio e...spezie, spezie marocchine o norafricane, quei mix che si trovano sulle bancherelle o nei negozi specializzati (come Tiger oppure una qualunque drogheria)... Scolate il riso e tuffatelo in questa padella speziata e.... buon appetito!

Pasta pazza

Ora storcerete il naso, ma non immaginate che mix (casuale a dire il vero, da "cosa mangio stasera che ho il frigo vuoto?"... Unite in un contenitore per la pasta, a freddo, tonno in scatola, patè di olive nere, ketchup (avete letto bene, un cucchiaio). Ora cuocete la pasta, mescolatela nel contenitore di cui sopra :) e sentirete che sapore!

Penne al salmone

Ricetta straconosciuta direte...ma non sul finale, dove la ricetta originale, quella nordica, si sposa con le nostre tradizioni. Scalogno soffritto, salmone affumicato a pezzettini (o fresco, meglio ancora), un cucchiaio di vodka e il tutto a soffriggere...sul finale...ketchup (ancora lui? ebbene sì!), un cucchiaio e panna liquida. Buon appetito dopo il classico tuffo della pasta nella padella...

Tonno alla piastra

Cosa c'è di più semplice e succulento? Siamo sempre alla ricerca di ricette sofisticate e ci dimentichiamo il sapore diretto e vero di un solo ingrediente...

Una piastra rovente, una fetta di tonno da almeno 1,5-2 cm...ma abbiate cura di marinarlo prima in olio e prezzemolo, per almeno due ore. Adagiate questa meraviglia sulla piastra rovente, giratelo dopo 30 secondi e via...ancora buon appetito! Vi supplico...agli amanti del pesce cotto bene, fate qualcos'altro...questa fetta va lasciata cruda in mezzo, altrimenti addio sapore di mare...

© 2020 Mariandrea La Rocca

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now